La Stella di Natale è sicuramente il fiore più regalato durante le feste. Il suo rosso vivo è il colore di questo periodo e rallegra le nostre case.

Dopo le feste però leStelle di Natale, una volta sfiorite, spesso vengono buttate senza pensare che sono piante e che come tali meritano di essere curate e possono anche rifiorire.

Ecco allora alcuni consigli dal blog di giardinaggio di RF Giardini per curare le Stelle di Natale!

La Stella di Natale necessita di poca acqua: deve essere annaffiata solo quando il terreno è asciutto facendo attenzione a non lasciare acqua stagnante nel fondo del vaso. Altro consiglio importante è quello di non bagnarne le foglie e i fiori che si macchierebbero.

Per quanto riguarda invece dove tenere la Stella di Natale, durante le feste e la stagione fredda potete tenerla in casa, in un punto ben illuminato ma non a contatto diretto con la luce. Quando poi arriva il caldo potete mettere la vostra pianta all’esterno e all’ombra.

Quando le foglie rosse saranno cadute potrete potare la Stella di Natale, tagliando i rami che sono fioriti per circa una decina di centimetri.

Prima dell’estate e quando le foglie rosse saranno cadute è poi opportuno rinvasare la pianta in un vaso poco più grande e mettendo dell’argilla espansa sul fondo per lasciare la terra ben drenata.

A settembre concimate il terreno e fino ad ottobre tenete la pianta completamente al buio per almeno 12 ore al giorno.

Se seguirete questi semplici consigli la vostra Stella di Natale rifiorirà!