Preoccupati per gli effetti della recente nevicata sul vostro prato?

Non ne avete motivo, la neve è un toccasana per il prato.

La neve infatti agisce come protezione naturale per il vostro prato. La neve protegge il prato dall’aria fredda invernale, mantenendo una temperatura che non andrà mai sotto 0°C, proprio come farebbe una pacciamatura.

La neve inoltre irriga il prato con un costante e graduale rilascio di acqua di ottima qualità perché ricca di sostanze nutritive che si depositano man mano in superficie.

Quando nevica però evitate il più possibile di calpestare il prato o di creare cumuli eccessivi perché compattando troppo la neve si limita l’ossigenazione dell’erba sottostante.

E le piante e gli arbusti?

Le piante che hanno meno problemi sono i larici perché perdono gli aghi durante l’inverno alleggerendo i rami che, fra l’altro, sono molto elastici e quindi ben resistenti al peso della neve. Per contro, pini e abeti bianchi e rossi possono subire rotture traumatiche dovute al deposito sui rami di neve, soprattutto se acquosa.

Gli alberi caducifogli possiedono rami rigidi, che mal sopportano le forti nevicate ad eccezione di sorbi, aceri e betulle, che possiedono rami molto elastici e resistenti alla neve.

Per quanto riguarda gli arbusti, anche le gemme trarranno beneficio dalla copertura della neve e dalla conseguente protezione dalle temperature gelide.